lavoro

Mamme e lavoro: conciliazione?

2 Commenti 06 Maggio 2013

Tema attuale che spacca l’opinione: esiste la conciliazione per mamme che lavorano?
È possibile raggiungerla?
Parliamone.

Io ho una visione molto disincantata della questione. Credo che la conciliazione possa esistere in un altro mondo dove i ritmi lavorativi siano improntati a obbiettivi umani e non ad un efficientismo fine a se stesso. Credo che la conciliazione avvenga quando l’approccio al mondo lavorativo sia sano anche da parte degli uomini. Perché in un contesto in cui ci si proietti giustamente alla parità non esiste conciliazione se non condivisa.

[continua a leggere su Piccolini]

I tuoi commenti

2 Commenti fin'ora

  1. girandolaprecaria ha detto:

    Sono perfettamente d’accordo.
    Il lavoro non può mangiarsi tutta la nostra vita, anche quando non abbiamo famiglia, figuriamoci con bimbi piccoli.

    Nell’ultimo posto di lavoro, dove mi hanno assunta anche se incinta (!!), mi hanno proposto di riassumermi quando la bimba (che nascerà a giorni) avrà 3 mesi, e si lavora fino alle 18.30.
    C’è proprio bisogno di tenere aperto così tanto?
    Per il primo anno avrò diritto all’allattamento, ma poi chiederò un part time o me ne andrò.
    Non è solo questione di aiuti (che per fortuna ho), ma proprio di tempo lavorativo che mangia le giornate. Avere una pausa pranzo di due ore non ha alcun senso, se la conseguenza è stare con le mie figlie solo dalle 19 alle 21 che vanno a nanna.

    • caia coconi ha detto:

      si, purtroppo la situazione, come dicevo in questo post, e’ generale.
      perche’ noi donne, poi, ci scaldiamo e chiediamo diritti e part time, ma finche’ anche gli uomini non faranno altrettanto e capiranno che il lavoro non e’ la vita e un progetto di famiglia si condivide e richiede tempo ed energie… tutte le lotte e le agitazioni saranno inutili!


Dicci che ne pensi

Scrivi un commento

© 2021 Caia Coconi. Powered by WordPress.