lezioni di mammita'

il vento nell’isola – Pablo Neruda

5 Commenti 04 Novembre 2005

Il vento è un cavallo:
senti come corre
per il mare, per il cielo.

Vuol portarmí via: senti
come percorre il mondo
per portarmi lontano.
Nascondimi, tra le tue braccia
per questa notte sola,
mentre la pioggia rompe
contro il mare e la terra
la sua bocca innumerevole.
Senti come il vento
mi chiama galoppando
per portarmi lontano.
Con la tua fronte sulla mia fronte,
con la tua bocca sulla mia bocca,
legati i nostri corpi
all’amore che ci brucia,
lascia che il vento passi
senza che possa portarmi via.
Lascia che il vento corra
coronato di spuma,
che mi chiami e mi cerchi
galoppando nell’ombra,
mentre, sommerso
sotto i tuoi grandi occhi,
per questa notte sola
riposerò, amor mio.
 
 
…seppure fra lenzuola altre
è sul mio seno che il tuo capo cede
al sonno e alla notte
senza resistenze nè difese
 
dolcenotte  W.W.

I tuoi commenti

5 Commenti fin'ora

  1. Vincenzo ha detto:

    ciao vorrei invitarti nel mio blog per una visita e magari un commento e se lo riterrei interessante torna pure quando vuoi..ciao ti apsetto…ps: intanto se non disturbo dò un’occhiata al tuo…ciao

  2. Maurizio ha detto:

    Le tue poesie mi toccano dentro, mi accendono, le vedo, ti vedo, e sento il calore, il tuo calore, un fuoco che vuole uscire.Ti penso spesso durante la giornata.Buonagiornata!Kiss!Maury

  3. Maurizio ha detto:

    Buonanotte!

  4. Maurizio ha detto:

    Buonadomenica e buonagiornata!Fatti sentire quando riesci a liberarti!

  5. Morris ha detto:

    Ben tornata allora!!!…è propio brutto quando il fine week ti regala solo pioggia e freddo…allora è molto meglio l’angolo di marzapane qualke buon amico e le care vekkie abitudini…a prestissimo!


Dicci che ne pensi

Scrivi un commento

© 2021 Caia Coconi. Powered by WordPress.