poesie

L’ho sentita arrivare

2 Commenti 02 Maggio 2013

poesia l’ho sentita entrare

— chiudevo le persiane per la notte

e non era ancora buio —

le vado incontro

— sono tornata ad aprire

ed era ancora indaco sulla pietra e le palme —

chiudo gli occhi e la sento

umettare la pelle che esalava promesse d’estate.

 

la sottana leggera sulle gambe

sfiora ritrosie involontarie

ma l’aspetto

a piedi nudi.

 

lascio socchiuso.

 

I tuoi commenti

2 Commenti fin'ora

  1. elinor ha detto:

    Mi piace molto questa poesia, simile ad haiku. Esprime con la delicatezza della poesia orientale il senso dell’attesa gioiosa della bella stagione. Bellissimi i versi finali.


Trackbacks/Pingbacks

  1. Spring uniform e #froufroufriday | Trashic - 10 Maggio 2013

    […] Quest’anno non mi posso lamentare. Il freddo è andato via presto e il caldo non è ancora arrivato, almeno non in maniera esagerata. […]

Dicci che ne pensi

Scrivi un commento

© 2020 Caia Coconi. Powered by WordPress.