viaggi

L’agenda del Giovedì — un weekend coi bambini

22 Commenti 11 Aprile 2013

Lo scorso weekend siamo partiti coi bambini.

Volevamo andare al mare, non volevamo fare troppa strada in macchina, che con loro è sempre un’incognita, e volevamo vedere qualcosa di nuovo.

Ne è venuto fuori un weekend eccezionale che vi consiglio se volete fare una fuga al mare da Roma con la giusta attenzione per i bambini.

Siamo stati a Capalbio, in Toscana.

Siamo partiti con comodo da Roma (si impiega un’ora e mezza circa) e arrivati lì ci siamo fiondati in spiaggia: abbiamo fatto una piccola merenda, i bambini hanno corso e giocata con la sabbia, abbiamo fatto passeggiate a riva e chiacchierate con alcuni pescatori.

Abbiamo pranzato in un posticino sulla spiaggia che però non è stata una grande esperienza, così ci siamo diretti al nostro albergo per rifocillarci e far dormire i bimbi.

Siamo stati all’Hotel Valle de Buttero, un albergo ai piedi di Capalbio vecchia, molto curato e con personale gentile e disponibile.

Approfittando della bassa stagione, abbiamo optato per un appartamentino, un bilocale con angolo cottura e servizi. Avevamo un balconcino sulle colline e il luogo si è rivelato comodo e rilassante.

Nel pomeriggio ci siamo rimessi in macchina per la nostra escursione: un luogo per me magico e che non vedevo l’ora di veder riflesso nello sguardo dei bambini, il Giardino dei Tarocchi.

Si tratta di un luogo incantato, un’enorme installazione artistica di chiara ispirazione gaudiana, basata sulla tecnica del mosaico in cui colori, specchi, luci, riflessi, sorprese e tentazioni ti conducono in una favola onirica tra le immagini evocative dei Tarocchi.

Un luogo meraviglioso nel quale sbrigliare i bambini e intessere con loro un fitto scambio di sensazioni.

Il sole non era ancora tramontato quando ci siamo ritirati, dopo una sosta in un forno e un alimentari proprio nei pressi del nostro albergo. Cena frugale e tutti a nanna.

Domenica era il mio compleanno e quindi dopo regali e festeggiamenti coccolosi sul lettone, ci siamo fiondati a fare colazione con un buffet sterminato offerto dall’albergo.

Poi siamo usciti per una passeggiata in paese. Capalbio è un delizioso borghetto medievale nel quale è piacevole passeggiare col naso all’insù.

E poi per festeggiare il mio compleanno abbiamo trovato un posto incantevole che entra di diritto nella mia lista dei posti preferiti, grazie all’atmosfera coloniale, il cibo ottimo e il servizio puntuale e garbato, Rosso e Vino alla Dogana, a Chiarone Scalo.

Ideale per pranzare coi bimbi che durante i tempi rilassati di un pasto slow possono scorazzare liberamente davanti alla veranda.

I tuoi commenti

22 Commenti fin'ora

  1. elinor ha detto:

    Ciao Caia,solitamente ti leggo su trashic. Che bel week end!
    Io adoro la Maremma e ci sono stata diverse volte, ma il giardino dei tarocchi non lo conoscevo, mi sembra un posto perfetto per una gita con i bambini!

    • caia coconi ha detto:

      a dire il vero e’ un posto molto romantico anche per nadarci in due 😉
      pero’ la gioia dei bimbi e’ impagabile 😛

  2. Duda Tissa ha detto:

    Tanti Auguriii!!!
    Wow che bel weekend! Il parco sembra davvero stupendo. Scorrendo le immagini velocemente mi sembrava che si trattasse di Barcellona, poi ho letto che è di ispirazione gaudiana 😉 Anche Capalbio dev’essere molto bella. Ogni tanto un weekend così ci vuole, rasserena gli animi.

    • caia coconi ha detto:

      tra l’altro proprio due anni fa per il mio compleanno eravamo con momo piccolo e dado di poche settimane nella pancia a barcellona!!!

  3. diana ha detto:

    Io adoro Capalbio…..è il luogo dove andrò a vivere prima o poi!

  4. Siro ha detto:

    Ne avevo sentito parlare, di questo giardino dei Tarocchi, una mia amica mi raccontò la storia un po’ di tempo fa. è nella mia lista dei posti da visitare, quindi faccio tesoro delle tue indicazioni.

  5. beatrice ha detto:

    Tanti auguri Caia, innanzitutto! Bello il post, io conosco bene il giardino dei tarocchi, ho una zia che ha un agriturismo a Scansano e tra le tante gite che abbiamo fatto in tutti questi anni di frequentazione della zona, è stato decisamente uno dei luoghi che più mi ha colpito. Al momento non ci ho ancora portato il mio cucciolo… ma mi posso immaginare l’emozione che un luogo così speciale possa regalare ai bimbi.
    Bea

  6. elo ha detto:

    che invidia essere così vicino alle bellezze d’italia io ora che scendo dai monti…… devo fare la scorta …

    • caia coconi ha detto:

      nei periodi in cui anche io sono stata fuori ho sempre provato questa attrazione verso le nostre terre, peccato che poi a starci talvolta subentra la stanchezza di affrontare anche tutto il resto…

  7. precariamamma ha detto:

    Ma che bello! Il parco dei Tarocchi poi è spettacolare, me lo segno come meta! Grazie 🙂

  8. stefania ha detto:

    che bello claudia, questo post mi ha fatto sognare di passare un week end così per il mio compleanno.
    sono di milano e l’estate qui non arriva mai, abbiamo ancora un cielo grigio plumbeo invernale.
    ho voglia dei colori del centro e del sud italia.

    • caia coconi ha detto:

      di colori ne avresti a iosa.
      forse da milano ci impiegate un po’ di piu’, ma credo ne valga la pena. con due giorni così ti rigeneri davvero!
      :*

  9. stefania ha detto:

    ops…il correttore automatico ti ha ribattezzata…


Dicci che ne pensi

Scrivi un commento

© 2020 Caia Coconi. Powered by WordPress.