lezioni di mammita'

Dado, nove mesi — sempre dopo un po’

3 Commenti 11 Settembre 2012


mio piccolo buffo tesoro

che fai le faccette

arricci il naso e grufoli

ieri hai fatto i tuoi primi passi

barcollanti ma decisi

senza staccarti gli occhi di dosso

ho chiamato tuo padre voltato

non hai ripetuto,

indifferente agli urletti eccitati e agli applausi

sei rimasto ancorato alla sedia

— uno sguardo di sdegno per l’ilarità infantile —

e sei tornato ai tuoi giochi.

dado, cammini.

e più ti allontani da solo,

più ti volti a cercarmi

mi dici mamma ma solo quando sei disperato e piangi.

se ridi dici bebbe

provi anche la pph e papà ogni tanto.

mangi con piacere, ma solo se hai l’umore giusto.

e poi nenna a gogó.

ridi, ridi, batti le manine sul tavolo quando vedi i nonni nel computer

e giochi con momo quando te lo permette.

lo insegui e lui sfugge e ridete come matti

e poi volete fare sempre il bagnetto insieme

e anche se non vi lavate è bello

che vi schizzate, fate le pernacchie e ridete.

la tua risata risuona in casa anche mentre dormi

vivace, piena e contagiosa.

ora ti spio, spaparanzato sul tuo materasso per terra

con le ciglia dipinte e le guance mature come pesch.

dormi

e cresci in fretta, amore mio

quanta fretta!

 

I tuoi commenti

3 Commenti fin'ora

  1. Auguri bellissima mamma…
    auguri a te ed al tuo piccino dalle guance di pesca…
    vi abbraccio tutti e quattro!

  2. Ilaria ha detto:

    mamma mia che tenerezza!!!

    baci


Dicci che ne pensi

Scrivi un commento

© 2021 Caia Coconi. Powered by WordPress.