gravidanza&dintorni

sapevo che prima o poi…

0 Commenti 30 Gennaio 2009

giusto per andare sul futile (ma mica tanto, anzi) ieri è successo.
era da giorni che mi sentivo insofferente. rigonfi che sbucano di qua, ferretti che premono troppo di là, insomma un’attarantolata che non trova pace.

e allora ho preso in mano la situazione  e sono andata nel mio ormai preferito reparto di GAP.

un trauma. primo reggiseno estensibile modello mucca milka con presa diretta.

mi guardavo allo specchio e non mi capacitavo. è veramente una cosa da "donna grande"…

il problema è che non ho capito se è normale o non mi sono capita bene con la commessa ispano-americana.

io volevo un reggiseno con più sostegno, estensibile per portarlo anche nei mesi successivi, e lei — dopo varie misurazioni di addome, tette, circonferenze e radici quadrate della distanza capezzolo-spalle — ha decretato la misura e la coppa e mi ha appioppato quest’aggeggio che ha i gancetti con le aperture per l’allattamento… ma di giààààà???????

io me lo sono preso, come si prendono gli sciroppi amari, ma ieri sera ci pensavo e ripensavo, non mi sembra vero che stia succedendo a me…

a parte che sembra una canottiera della salute dolcevita con imbracatura da paracadutista dietro la schiena, ma il gancetto per il multitasking non è un po’ prematuro???

in tutto questo la preoccupazione per l’aspetto sensuale di un simile capo intimo non è assolutamente un argomento da disquisire col consorte, potrebbe rispondere frasi tipo: "ma amore tu sei bellissima comunque", fintissima, imparata a pappardella e desumibile da qualsiasi becero manuale sull’argomento.

oppure, peggio ancora: "ma se non sei mai stata così bella!!!", ma chi ti credi di aver sposato allora? uno scaldabagno con i piedi???

Dicci che ne pensi

Scrivi un commento

© 2021 Caia Coconi. Powered by WordPress.