poesie

Viorar Vel Til Loftarasa

2 Commenti 16 Ottobre 2005

Corsa lenta
dita tremule
che al buio scavano
e nel luogo più ripido
respirare
 
Rapide oscure
liquide tende sulle ali
fra tagli e giravolte
bagnare
 
Mi cadono i fiori in testa
 
E la campana giace
ottone flesso e nuvole
 
Solo un passo
volti
rimane
 
Vitrei ritagli
riflettono
colori e incanti
 
Perdo una perla fra le gambe
 
Nella notte viola
di pensieri e gufi
miagola il destino
amaro tonfo fra legno e pittura
nella furia che è dentro
e non è mia
 
Partorisco polline nel vento
 

I tuoi commenti

2 Commenti fin'ora

  1. Mau ha detto:

    Sinistra destra sinistra destra sinistra sinistra…si mi piace, così arriva qualcosa in piùbello il tuo posto…passavoun bacioMauro

  2. Unknown ha detto:

    U’anima poeta e un’anima di attrice condividono lo stesso corpo?


Dicci che ne pensi

Scrivi un commento

© 2020 Caia Coconi. Powered by WordPress.