lezioni di mammita'

vecchia poesia

2 Commenti 05 Agosto 2005

Guardava attraverso
le sbarre di ferro battuto
del letto verde
le superfici degli oggetti
dilatate nel buio
morbide al tatto
dei suoi occhi assenti.
Nascoste sotto un cuscino
di antico lino ruvido
di pensieri d’amore
le perle.
Il corpo nudo disteso
abbandonato d’aggressività
come nube notturna
tremava
forse alla carezza salmastra
portata dal vento del Sud.
 
– Adolescenza – 1997/98

I tuoi commenti

2 Commenti fin'ora

  1. Unknown ha detto:

    Bellissima 🙂

  2. Unknown ha detto:

    Grazie per il commento di stamattina :-)Ho appena finito un excursus nel tuo blog che prima non avevo fatto..davvero belle le frasi che scrivi….auguro anche a te una buona giornata!Ciao a dopo 🙂


Dicci che ne pensi

Scrivi un commento

© 2020 Caia Coconi. Powered by WordPress.