lezioni di mammita'

notte insonne

6 Commenti 19 Luglio 2005

mi rialzo nonostante le scale
il computer acceso proietta ombre sul soffitto
mi rialzo nervosa
troppo calda questa notte
occhi socchiusi e fronte corrugata
mi metto a scrivere
forse cedo al sonno
l’aria è ferma
 
attesa
 
di un suono nuovo in strada
di qualcuno che rientra a casa
di una storia banale
di un racconto palesemente inventato
 
penso
penso
 
a quando le notti iniziavano presto
a quando i fantasmi arrivavano nel buio
 
penso
alle notti pacate di bambina
lontano
 
quanti volti trovo
lui intento
lei assopita
lui beato
lei abbarbicata
lui fremente
lei distratta
lui assorto
lei curiosa
lui composto
lei smaniosa
 
lui e lei
si addormentavano sempre
insieme
alla fine
 
immagino
 
ricordo
barche a vela
lenzuola bianche al sole
fiori di capperi e rosmarino
odore di brace
zolle spaccate
mandorle schiacciate
la cuffietta rossa
il dolce delle melagrane
cicale instancabili
il gommoncino azzurro
il pancione della mamma
alberi di fichi
le onde
 
ricordo
 
silenzio
forse sono sola in questa follia
no
un motore distante
 
è un’agonia stanotte
l’alba non è neppure concepita
 
 

I tuoi commenti

6 Commenti fin'ora

  1. Luca ha detto:

    L’attrice..non si smentisce mai!!Bellissimo questo pensiero è di un livello superiore!!..capita anche me..!!Grazie per essere passata…hai letto il mio..giudicalo..!!Ciao ciao buona Serata

  2. Luca ha detto:

    Si è vero..sono piuttosto spontaneo..questo del mare..l’ho buttato giu senza mai fermarmi..la mente aveva gia disegnato tutto!!Giusto..Cla.."il tuo l’ospita all’aurora..il mio lo abbraccia al tramonto.."Si è propio quella la sensazione di sentirti il mondo sul palmo della mano..!!"Un bacio dato con dolcezza"Buona GiornataCiao Ciao

  3. Luca ha detto:

    Vedi te te la spassi e non sai il motivo..!!Io sono qui represso…oggi non ho ispirazione..non ho grandi novità…Forse perchè sono dannamente sommerso dal lavoro.. fatture, assegni , telefonate, estero..etc etc..non mi rendo conto piu dove mi trovo..Fuori sembra di essere in un girone dell’inferno di Dante..ci sarà 40° ma poi che Afa….questo fine me ne vado..devo staccare..Prima di stasera se il lavoro me lo permette vedo di fare una News..Non ne puoi fare a meno.. ahahahCiao Ciao Buona giornata anche te!!

  4. Mirko ha detto:

    ..bellissimo..

  5. Sam ha detto:

    Sono arrivato in una mandria di elefanti ciechi proprio il giorno in cui il capo decise che era venuta l’ora di andare a conoscere gli uomini. Io mi nascosi.Lui parlò all’esploratore e disse:"Vai, conosci gli uomini, torna da noi e raccontarci come sono"L’esploratore partì per la strada che le leggende dicevano portare al villaggio degli uomini e io lo seguii. Quando arrivò non poteva certo guardarsi intorno, cieco com’era, decise quindi di provare a toccarli."PAT PAT PAT"Lo seguii fino alla mandria lungo tutto il sentiero.Quando arrivammo lo sentii dire:"Gli uomini sono animali poco interessanti, sono piatti, se ne stanno a terra e non fanno niente"

  6. Luca ha detto:

    ahahah…perchè…mannagia a me…!!


Dicci che ne pensi

Scrivi un commento

© 2021 Caia Coconi. Powered by WordPress.